Dott. Azzurra Immediato

La predilezione del Carletti per una pittura che guarda e traduce l’essenziale, fonde la natura con la dimensione umana, mentre la combinazione tra due sfere avviene per merito di uso sapiente delle cromie e delle scelte luministiche, mai casuali e capaci, invero, di determinare una profondità che si fa percettiva più che prospettica, lasciando ampio spazio maieutico all’istinto ed alla sua equilibrata gestazione meditativa.

Dott. Loredana Trestin

Carletti interpreta con eccellente tecnica, contenuti di interesse estetico pervasi di impegno umano, sociale ed etico.

Dott. Paola Biadetti

L’apertura al mondo che lo circonda sono per l’artista fonte di stimoli che si trasformano continuamente in impulsi visivi e i colori che dipinge nei suoi quadri con disarmante semplicità.

Prof. Luca Filipponi

In questa ricerca del bello, del senso estetico attraverso una figurazione raffinata si configura una contemporaneità come quella di Carletti che sicuramente rappresenta una delle grandi novità del panorama dell’arte contamporanea e nello stesso tempo una delle scoperte simbolo dello Spoleto Art Festival.

Prof. Giammarco Puntelli

Figurativo e paesaggista, artista nel cogliere gli elementi di un’emozione, pittore nella ricerca del tema e nella realizzazione attenta di ombre, sfumati, poeta di silenzi, sorrisi e piccole malinconie, Franco Carletti è una delle realtà più significative nel saper portare il fruitore d’arte oltre la linea dell’opera ed entrare nel racconto di episodi del cuore.